Mitologia Orientale

Creature mitologiche cinesi, coreane e giapponesi

“Cheonjiwang Bonpuli”, la creazione del mondo secondo i coreani.

Lascia un commento

Il Cheonjiwang Bonpuli (천지왕 본풀이 “cronaca di Cheonjiwang”), nonostante abbia come titolo il nome della divinità Cheonjiwang (천지왕 “re dei cieli e della terra” ), ha per protagonisti del racconto i figli di questo Daebyeol e Sobyeol.

Scorcio dell'isola di Jeju

Scorcio dell’isola di Jeju

All’inizio c’era il vuoto, il Cielo e la Terra erano un tutt’uno.
Un giorno si formò una crepa nel vuoto. Tutto ciò che era più leggero si diresse in alto, formando il Cielo. Tutto ciò che era più pesante si diresse in basso, formando la Terra. Dal Cielo cadde una goccia di rugiada blu e dalla Terra si alzò una goccia di rugiada nera, quando si mescolarono, nacquero gli uomini e gli dei.

Il capo degli dei Cheonjiwang, svegliato dal pianto di tre galli perché non c’era il sole, per placarli creò due soli e due lune, facendo ogni giorno sorgere e calare i due soli ed ogni notte sorgere e calare le due lune.

Il sovrano del mondo degli esseri umani era Sumyeong Jangja, il primo uomo ad aver domato le bestie. Con i suoi nove cavalli, nove tori e nove segugi governava su tutti gli uomini. Si sentiva invincibile ed un giorno guardando il Cielo urlò:” Chi osa sottomettermi?”; la sua superbia raggiunse Cheonjiwang, il quale s’infuriò e decise d’invadere il suo regno con un esercito di diecimila soldati.
Quando arrivarono alla meta, il capo degli dei gli urlò:” Stolto umano, inginocchiati davanti a me!”. Sumyeong Jangja mandò le sue ventisette bestie contro la divinità, ma con un cenno della mano di quest’ultimo le bestie si ritrovarono tutte sul tetto del palazzo del re. L’uomo lottò ferocemente contro i soldati di Cheonjiwang, ma alla fine fu costretto ad inginocchiarsi al suo cospetto.

Il capo degli dei non tornò immediatamente nel Cielo, ma passò la notte nella casetta della nonna Baekju, qui incontrò la nipote della padrona di casa, Chongmyeong Agi (총명아기ragazza saggia”). La ragazza era più bella delle Seonnyeo, le fate celestiali, così la divinità le chiese di passare la notte assieme. Chongmyeong Agi divenne Chongmyeong Buin (총명부인, “moglie saggia”), in quanto sperimentò l’amore.

Cheonjiwang rimase per quattro giorni con la moglie e prima di partire, diede alla moglie due semi di zucca, e le consigliò di chiamare i figli Daebyeol (대별, “grande stella”) e Sobyeol (소별 piccola stella”).
Chongmyeong Buin partorì una coppia di gemelli maschi, che chiamò appunto Daebyeol e Sobyeol.
I gemelli, raggiunta l’età matura, chiesero alla madre chi fosse il loro padre. Ella rispose che era Cheonjiwang, il dio supremo.

Quando furono più grandi Daebyeol e Sobyeol piantarono i due semi di zucca. All’instante, le viti delle zucche spuntarono dal seme e crebbero fino a raggiungere il bracciolo del trono del loro padre. I due si arrampicarono sulla pianta e arrivarono fino a Haneul Gungjeon, il Palazzo celestiale, nonché la dimora di Cheonjiwang.

Quando la divinità vide i giovani, capì immediatamente che erano i suoi figli. Disse a loro che aveva difficoltà a governare il Cielo, la Terra e l’Oltretomba; per questo motivo ci sarebbe stata una competizione tra di loro per stabilire chi lo avrebbe aiutato.

La prima gara era sugli indovinelli. Daebyeol avrebbe posto due indovinelli a Sobyeol, il quale avrebbe dovuto rispondere. Se Sobyeol avesse risposto correttamente, egli sarebbe diventato il sovrano del mondo degli esseri umani, mentre il gemello quello dei morti. Ma se Sobyeol avesse dato risposte errate, Daebyeol avrebbe governato il mondo degli esseri umani, mentre l’altro quello dei morti.

Daebyeol vinse la gara, ma dato che il fratello non voleva l’Oltretomba, lo supplicò di concedergli un’altra possibilità.
Il vincitore, avendo il cuore tenero, accettò e Cheonjiwang pensò ad una nuova gara, che consisteva nel crescere dei fiori per cento giorni. In seguito, la persona con il fiore migliore sarebbe stato il sovrano del regno degli uomini.
Con il passare del tempo, il fiore di Daebyeol era pieno di vita, mentre quello di Sobyeol si era rinsecchito.
Alla novantanovesima notte, Sobyeol fece finta di dormire e scambiò i fiori. Piantando il suo fiore nel vaso del fratello e quello del fratello nel suo. Il giorno successivo si proclamò vincitore e costrinse Daebyeol a governare il regno dei morti.

La prima cosa che fece il nuovo re degli uomini, fu quello di uccidere Sumyeong Jangja e di gettare le sue carni ed ossa in diversi punti del mondo. Il cadavere si trasformò in sciami di mosche, zanzare, cimici da letto, le quali afflissero il mondo.
Dopo l’esecuzione di Sumyeong Jangja e della sua famiglia, il nuovo sovrano si accorse dello stato caotico del mondo mortale. Tutti gli esseri viventi appresero il dono della parola, diventando molto rumorosi. Poiché c’erano due soli e due lune, ogni giorno molti uomini venivano bruciati ed ogni notte molti morivano di freddo.

Sobyeol implorò il fratello di aiutarlo a sbarazzarsi del caos presente nel suo regno. Daebyeol distrusse un sole e i suoi resti divennero le stelle del cielo orientale, distrusse una luna e i suoi resti divennero le stelle del cielo occidentale. Inoltre spruzzò della polvere di pino sul mondo: ogni volta che essa fosse venuta a contatto con l’erba, gli animali, gli insetti… essi avrebbero perso la facoltà di parlare.
Infine Daebyeol ritornò nel suo regno, ma il fratello si dimenticò di parlargli delle brutte abitudini degli uomini: essi erano diventati aggressivi, promiscui, bugiardi ed imbroglioni, e con il suo potere non sarebbe stato in grado di prevenire il caos.

Nel mondo esistono innumerevoli miti della creazione, quali conoscete e quali preferite?

Advertisements

Autore: R

Hello, I'm an italian asian otaku ^-^. Cheers.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...